Tignanello Igt

Condividi

64,00 

Vitigni: Sangiovese 85%, Cabernet Sauvignon 10% e Cabernet Franc 5%
Clima: Un autunno piovoso ed un inverno con temperature medie piuttosto basse e con precipitazioni nevose hanno determinato un ritardo della ripresa vegetativa di 12-15gg rispetto allo scorso anno. Quasi a compensare questo ritardo, le vantaggiose condizioni metereologiche dei mesi primaverili hanno favorito lo sviluppo della vite registrando alla fine un anticipo di 10 gg. In seguito i mesi di giugno luglio e agosto si sono rivelati molto freschi, caratterizzati da temperature medie intorno ai 24°C e dalle abbondanti piogge del mese di agosto. Anche se queste ultime hanno reso difficoltoso il processo di maturazione e le operazioni di vendemmia, si è giunti alla raccolta di uve sane completamente mature e con buone potenzialità
Vinificazione: Le condizioni climatiche hanno richiesto un’attenzione sulla selezione e scelta delle migliori uve soprattutto del Sangiovese Si è prestata molta cura alle fasi fermentativa ed estrattiva, effettuando delestage e rimontaggi più frequenti ma meno intensi, per ottenere i migliori risultati dal punto di vista del colore e del tannino. Per tutte e tre le varietà le fermentazioni sono state condotte con temperature medie di 27°C senza oltrepassare i 31°C, in modo da preservare al massimo le sensazioni olfattive e tipicità del frutto. Sin da subito i mosti hanno evidenziato una grande complessità ma soprattutto ,nel Sangiovese, una grande tipicità varietale in profumi ed eleganza. Dopo la svinatura, effettuata a fermentazione alcolica avvenuta, i vini sono stati immessi in barriques nuove di rovere, con l’intento riuscito, di far avvenire la fermentazionemalolattica entro la fine dell’anno. In seguito sono stati assemblati, hanno riposato per circa 12 mesi in barriques, sono stati travasati ed infine, dopo un attento assaggio barrique per barrique, il vino è stato imbottigliato. L’introduzione sul mercato è avvenuta dopo un ulteriore anno di affinamento. Gradazione alcolica 13,5°
Dati storici: Tignanello è prodotto esclusivamente dall’omonimo vigneto che si trova su un terreno di 47 ettari esposto a su-ovest, di origine calcarea con elementi tufacei, ad un’alteza tra i 350 e i 400 mt presso la Tenuta di Tignanello. E’ stato il primo Sangiovese ad essere affinato in barrique, il primo vino rosso moderno assemblato con varietà non tradizionali, quali il cabernet, e tra i primi vini rossi nel chianti a non usare uve bianche. Tignanello, in origine “Chianti Classico Riserva vigneto Tignanello” è stato vinificato per la prima volta da un unico vigneto con l’annata 1970, quando conteneva il 20% di Cannaiuolo e il 5% di Trebbiano e Malvasia, ed era affinato in piccole botti di rovere. Con l’annata 1971 è diventato vino da tavola di Toscana ed è stato chiamato tignanello e con l’annata 1975 le uve bianche sono state totalmente eliminate. Dal 1982 la composizione è rimasta la stessa di quella attuale. Tignanello viene prodotto soltanto nelle annate migliori; non è stato prodotto nel 1972, 1973, 1974, 1976, 1984, 1992, e 2002
Colore: Rosso rubino molto intenso
Profumo: Profumi varietali ben espressi , con note di frutta scura
Sapore: In bocca è denso, fitto ed intenso con una trama strutturale complessa, grazie anche al livello acidico che lo sostiene. Il vino è lungo e persistente ed escono, nel retrogusto, note di cioccolato, caffè e confettura di agrumi. Il tannino del vino è ottimamente impostato e si fonde molto bene con quello del legno, rendendo Tignanello ricco di complessità finezza ed eleganza

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Tignanello Igt”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *