Foglie gialle e vino rosso: l’Autunno a Tavola

autunno-vino-rossoSiamo a ottobre inoltrato e l’autunno ha ormai portato i suoi colori nei piatti, con sapori e aromi
caldi esaltati dalla corposità di un vino rosso pieno. Ecco qualche idea.

Caldarroste davanti al camino, risotti, brasati, polenta: dopo un’estate trascorsa a brindare con bollicine e freschi calici di bianchi, ecco che i piatti autunnali ora chiamano a gran voce lei: una buona bottiglia di vino rosso corposo e strutturato, ideale per esaltare sapori caldi come i
colori che contraddistinguono questa stagione.
È risaputo che un corretto abbinamento cibo-vino è quello in cui l’uno non sovrasta l’altro, ma
piuttosto lascia nascere un connubio di sapori che si completano reciprocamente in armonia.
Le ricette tipiche della cucina autunnale italiana si distinguono per cotture lunghe e piatti
sostanziosi che esigono, quindi, la scelta di un vino rosso all’altezza di un matrimonio impegnativocon soluzioni più o meno elaborate e sostanziose e menù che non rinunciano mai a un buon dolce.
Se i gusti sono quelli decisi di risotti, minestroni e brasati, l’accompagnamento alcolico non può
certo essere da meno.
Via libera allora a strutture complesse con invecchiamenti più o meno lunghi e l’abbinamento cibo-vino vi regalerà cene e pranzi indimenticabili nei prossimi mesi.
Ecco qualche spunto.

Piatti con le castagne

Il classico per eccellenza, per scaldare pomeriggi e serate d’autunno, è l’abbinamento vino e
caldarroste: stiamo parlando, in questo caso, di vini novelli o comunque giovani, meglio se
leggermente frizzanti (la nostra carta dei vini rossi online propone per esempio Sangue di Giuda, Lambrusco e Bonarda). Ma le castagne aprono la strada ad altre mille idee
enogastronomiche, dalle castagne semplicemente bollite o in versione purea a quelle per
gnocchi e paste fresche o ripieno per carni: il vino rosso da abbinare avrà naturalmente un corpo più strutturato, così come quello scelto per accompagnare i dessert: castagnaccio, marroni canditi, frittelle, marrons glacès per la gioia del palato.
castagne-vino-rosso

I risotti

Questa è la stagione in cui ortaggi, agrumi e frutta sono un tripudio di colori caldi e aromi di bosco ideali per risotti saporiti che si lasciano esaltare con decisa delicatezza dall’accompagnamento alcolico.
Ce n’é per tutti i gusti e tutte le serate – in famiglia, tra amici, in coppia, a casa o al ristorante: risotto al radicchio, broccoli e pancetta, alla zucca, con i carciofi, e ancora melagrana e porri, speck e radicchio, porcini e zafferano.

I piatti di carne

Regina delle tavole autunnali è la carne, cibo che per antonomasia richiama il vino rosso.
Le ricette si sprecano e l’acquolina si fa strada in bocca. Dallo spezzatino con i fichi, all’arista di
maiale con castagne, passando per piatti più o meno elaborati – con vini più o meno corposi –
come arrosto di fagiano, tagliata di pollo e funghi, polpettone di vitello e ricotta, salsiccia al sugo
con purè, pollo ai peperoni o tacchino ai carciofi.
Anche in questo caso le opzioni sono numerose – Chianti, Amarone, Cabernet, Merlot, Dolcetto d’Alba, Lagrein o Marzemino sono solo alcune produzioni delle nostre rinomate cantine, perché vastissime sono le opportunità di incontri enogastronomici che la carne offre attraverso sentori e nuance autunnali.

Non ci sono ancora commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *