L’autunno è …Rum

La stagione più profumata ha centrato in pieno il territorio: muschi, fanghi, legni e tutte le sfumature dei marroni circondano le nostre giornate, come arcobaleni i cui colori si sono accordati per restituire un momento di riflessione. Non c’è stagione migliore per lasciarsi trasportare dalle rotondità del rum, per riscoprire intensità e morbidezze profondamente avvolgenti…

Un viaggio intenso nel gusto del RUM

Bere un rum vero, buono, significa fermarsi a riflettere, significa entrare in contatto con una terra calda e profonda, significa abbandonarsi ad intensi aromi in grado di riportare la mente alle proprie radici, in tradizioni a noi geograficamente lontane ma così vicine, nell’animo umano. I saggi, anziani e sapienti gestori della distilleria Espérance di Basseterre, a Guadalupe, un’isola delle Antille nell’America centrale, lavorano un assemblaggio di rum agricoli invecchiati almeno 5 anni, affinato in botti di rovere francesi e americane per arricchirsi di un pregiatissimo ligneo, ottenendo così il Rhum Vieux Agricole Réserve Spéciale di Karukera. Di colore ambrato, si apre al naso con aromi densi di chiodi di garofano, cannella e grani di pepe, per evolvere delicatamente verso sentori di banana matura.

Pieno e morbido al palato, il finale è piacevolmente lungo e speziato. Ideale lasciarsi trasportare da questo prodotto accompagnandolo a cioccolato fondente, è un’esperienza da concedersi: scoprire le diverse combinazioni con questo incredibile rum e i fondenti dalle diverse parti del mondo in grado di offrire le migliori lavorazioni del cacao è un viaggio intenso. Iperdrink propone l’esperienza in un’offerta completa (anche di ottimo sconto): per godere il Vieux Agricole Réserve Spéciale di Karukera accompagnato da fondenti dal Perù, dall’Ecuador, dalla Tanzania, dal Madagascar, dalla Venezuela e dalla Colombia. Una profonda escursione tra i territori più intensi.

Foto storica che ritrae la consegna della canna da zucchero alla distilleria a Ciudad de la Habana

Storie di vita e tradizioni

Il rum racconta storie, storie del territorio e storie delle persone. La distilleria venezuelana Cacique, ad esempio, prende il suo nome dallo stesso termine spagnolo, capo tribù. Nel suo sviluppo ha raggiunto il Cacique500, dedicato al 500enario della scoperta dell’America, una sapiente miscela di 7 rum, filtrati per 3 volte, il tutto invecchiato da 2 a 8 anni. Oppure un altro esempio di rum storico è il famoso Legendario, cubano, ottenuto utilizzando metodi tradizionali e artigianali, lavorando esclusivamente lo zucchero di canna, senza alcun impiego di melassa. Il maestro distillatore della fabbrica descrive così i metodi antichi e tradizionali ancora oggi impiegati per la produzione dei rum della linea Legendario:

Si tratta di un rum estremamente puro, acquisito mediante metodi antichissimi: sistema di filtraggio a partire da un doppio fondo nelle vasche, l’impiego di sabbia silicea e di carboni attivi, dove si dissolvono tanto gli alcol quanto le acquaviti a 55º, che sono lavorati dalla forza di gravità in questo sistema e separati in tal modo dalle impurità. Nel metodo d’invecchiamento risiede principalmente il segreto di Legendario grazie all’uso di barili di rovere americano, dove sono state invecchiate le acquaviti e i distillati prodotti con “sistema solera” per uno, due, quattro e sei anni”.

O ancora, esempio di purezza di storia e tradizione è la grande tenuta di Appleton, jamaicana. Secondo i documenti, la produzione di rum fu avviata a partire dal 1749, tuttavia le origini dell’Estate risalgono fino al 1655, epoca in cui avvenne la conquista della Jamaica da parte dei Britannici contro gli Spagnoli.

E’ da sottolineare che, pur se ha subito numerosi cambi di proprietà, Appleton Estate ha continuato incessantemente la produzione, nella sua vasta proprietà di 11.000 acri, dal 1749.
La tenuta è sita nella Valle di Nassau, parte della famosa Cockpit Country, una speciale formazione calcarea nota come Cockpit Karst, formatasi milioni di anni fa. Appleton Estate è l’unica tenuta a trovarsi in questa peculiare zona e, fieramente, vanta di produrre Rum molto peculiari grazie alle caratteristiche del “terroir” in cui è sita.

La Jamaica del Rum

La Jamaica è nota per rum ricchi e aromatici, generalmente distillati con alambicco discontinuo. Il clima del territorio, consente infatti la creazione di uno stile pieno e deciso. Alla Appleton Estate viene impiegata, durante la fermentazione, acqua di una sorgente sita nella tenuta e che viene filtrata naturalmente durante il suo passaggio attraverso formazione calcarea in cui è sita. Viene poi impiegato uno speciale lievito naturale, di cui la Appleton serba gelosamente il segreto, per dare il via alla fermentazione del distillato.

La distillazione avviene in antichi alambicchi discontinui in rame”Pot Still” affiancati da nuovi alambicchi a colonna. Il blend viene poi amalgamato dal Master Blender che procede alla messa in botte per la maturazione.
Queti tre esempi di fiera tradizione e reale storia ci permettono di averne percezione attraverso i loro distillati, veritieri, di genuina realtà, profonda e riflessiva. Li troviamo tutti e tre in un’unica offerta, un pacchetto di degustazione rum scontato per permettere a tutti di fruirne!

Non ci sono ancora commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *